Roma: sradica crocefisso dalla chiesa e prende a pugni il parroco


foto archivio

Roma, Borghesiana – Momenti di tensione nel pomeriggio di domenica 18 ottobre quanto un uomo, identificato per un pugliese di 46 anni, dopo essere entrato nella chiesa di San Giovanni Maria Vianney, alla Borghesiana, prima ha tentato di sradicare il crocefisso e poi, quanto il parroco è intervenuto per fermarlo, ha iniziato a colpirlo al volto con un pugno e, con una spinta, ha tentato di farlo cadere a terra.

A quel punto il sacerdote con l’aiuto di un suo collaboratore, è riuscito ad accompagnare l’uomo all’esterno. Un tentativo che però non ha calmato il 46enne che, anzi, ha iniziato a scalciare contro la porta della chiesa.

Al sopraggiungere degli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, il 46enne ha iniziato verso di loro minacciandoli di morte. Poi è passato alle vie di fatto, sferrando calci e pugni anche contro i poliziotti. Durante la colluttazione il 46enne ha anche tentato di afferrare il calcio della pistola d’ordinanza di uno degli agenti, ma è stato poi bloccato definitivamente e accompagnato negli uffici di polizia.

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per tentata rapina e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Si indaga per capire il perché del suo blitz in chiesa. www.romatoday.it

Condividi