“Vaccino antinfluenzale rafforza il Covid”, medico indagato

IVREA, 16 OTT – La procura di Ivrea, partendo da una segnalazione dei carabinieri del Nas, ha aperto un’inchiesta nei confronti di Giuseppe Delicati, 60 anni, ex ufficiale medico di complemento. E’ accusato di procurato allarme per aver diffuso nei giorni scorsi un filmato sul web con teorie che arrivano a negare la pandemia Covid e su un’ipotetica attivazione del Coronavirus da parte del vaccino antinfluenzale. L’ordine dei medici di Torino ha chiesto la rimozione del video pubblicato sui social. (ANSA).

Il medico ha messo in guardia i cittadini (oltre.tv) sugli eventuali rischi del vaccino antinfluenzale che presto sarà disponibile: «Ho fatto richiesta alla Asl per poter parlare dell’interazione tra il vaccino antinfluenzale e l’infezione da coronavirus. La direttrice non ha ancora risposto».

Nel video il dottor Delicati ha spiegato che sia il professor Tarro, sia diversi studi, tra cui uno del Pentagono, parlano dell’interazione del vaccino antinfluenzale col coronavirus. In particolare il lavoro dell’esercito americano ha indicato l’aumento del rischio del 36% di contrarre il coronavirus nei soggetti che hanno avuto il vaccino antinfluenzale.

Condividi