Guerra (Oms): “Vietare feste serve per mettere in allarme”

Vietare le feste per frenare i contagi di Covid-19? “E’ una misura per mettere in allarme le persone. E’ un fatto incontestabile che i contagi avvengono nell’ambiente domestico. Dobbiamo capire che siamo di fronte a un vero pericolo e non solo un rischio”. Lo sottolinea Ranieri Guerra, vicedirettore generale dell’Oms e componente del Comitato tecnico-scientifico, ospite questa mattina di ‘The Breakfast Club’ su Radio Capital.

Sulla quarantena ridotta a 10 giorni, “abbiamo nuove evidenze scientifiche. Anche in chi resta positivo dopo il decimo giorno la contagiosità diminuisce drasticamente”, commenta.

E sulla possibilità che il vaccino anti-Covid arrivi entro la fine dell’anno: “E’ verosimile. Il problema sarà poi la produzione e la logistica”. “L’Italia sta facendo un ottimo lavoro, soprattutto per quanto riguarda il monitoraggio continuo. Speriamo di non eguagliare l’andamento dell’epidemia negli altri Paesi – avverte – ma che quei numeri siano per noi un monito. Per capirlo basteranno un paio di settimane”. adnkronos

Covid, Mattarella: “La pandemia ha aumentato il disagio psichico”

Condividi