Vaccino, Speranza: “arriverà ma non prima della primavera”

Il vaccino anti Covid arriverà, ma “con tutta probabilità non prima della prima parte del 2021”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso della manifestazione ‘Sanità: pubblica e per tutti´, organizzata dalla Cgil Fp in piazza del Popolo a Roma e in diretta sui canali social del sindacato. Dunque, fino almeno alla prossima primavera “dobbiamo resistere e convivere con il virus: in questi mesi i comportamenti delle persone sono la chiave essenziale”.

“Alcune restrizioni – ha detto poi Speranza in merito al prossimo Dpcm – le abbiamo già fatte, altre le valuteremo in queste ore”. “Nelle prossime ore – ha aggiunto Speranza – abbiamo riunioni permanenti con il nostro mondo scientifico e riunioni politiche.

È chiaro che per me bisogna avere la forza di prendere in carico questa fase nuova immediatamente”, anche perché al momento “abbiamo un piccolo vantaggio rispetto ad altri Paesi ma non ci si devono fare illusioni e se siamo veloci a capire che c’è un cambio di fase possiamo evitare misure più drastiche”.  (askanews)

Condividi