Soldi Vaticano, saccheggiati 454 milioni. Svuotato anche conto del Papa

Si è conclusa l’inchiesta sui soldi del Vaticano. Il quadro che emerge è allarmante. Un documento straordinario di 59 pagine. Onnipotenti e rapaci, – si legge su Repubblica – hanno architettato operazioni diaboliche per depredare la Santa Sede e messo persino le mani sul conto riservato di Francesco, la più protetta delle casse vaticane.

La ricostruzione di un saccheggio da 454 milioni. La sintesi degli inquirenti è sconvolgente. «La Segreteria di Stato finanzia l’operazione londinese con linee di credito del Credit Suisse e della Banca della Svizzera Italiana per 200 milioni di dollari garantite attraverso la costituzione del pegno di valori patrimoniali posseduti dalla Segreteria di Stato e rinvenienti nelle donazioni dell’Obolo di San Pietro». Ossia dei fondi per le elemosine, messi a servizio delle speculazioni per importi ancora indefiniti «che possono arrivare fino a 454 milioni di euro».

Mincione, emerge dal dossier come il regista delle manovre: il raider venuto da Pomezia, attivo in partite che vanno dallo scontro per la banca genovese Carige a quella per il controllo di Retelit, era assistito dall’avvocato Giuseppe Conte fino a pochi giorni prima dell’insediamento a Palazzo Chigi.

Dalla rogatoria – prosegue Repubblica – emerge un fronte nuovo e assai torbido di investimenti pontifici. La cartolarizzazione dei crediti avanzati da ospedali privati e cooperative nei confronti delle Asl. Società che si inseriscono così nei rapporti del Fatebenefratelli di Roma con la Regione Lazio. E soprattutto il Vaticano si lega a una cooperativa, la Osa, che grazie alla raccomandazione di Tirabassi ottiene un contratto record dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Affidato a un soggetto che viene segnalato «per forti legami e ambienti e persone della camorra pugliese (Clan Campana e Sacra Corona Unità)».  affaritaliani.it

Condividi

 

One thought on “Soldi Vaticano, saccheggiati 454 milioni. Svuotato anche conto del Papa

  1. I famelici pesci piranha, sono noti per mangiarsi tutto ciò che hanno a tiro, pare, però che quando spolpano una carcassa, presi dalla frenesia, si scannino anche tra di loro.

Comments are closed.