Apertura verso la UE, scontro tra Claudio Borghi e Guido Crosetto

Scontro in pubblica piazza tra Claudio Borghi e Guido Crosetto. Il tutto è iniziato quando il fondatore di Fratelli d’Italia, ora imprenditore, ha rilasciato un’intervista ad Affaritaliani.it dal titolo “Meloni premier? Giorgia è pronta ma il centrodestra rinunci alla guerra all’Ue”. Frase che non è piaciuta all’economista della Lega, da sempre contrario all’Unione europea, che ha replicato: “Avete presente ‘Dal tramonto all’alba’ quando a un certo punto del film tutti si trasformano in vampiri?”.

Finito? Neanche per sogno perché Crosetto non si è lasciato sfuggire un’altra intervista, questa volta di Matteo Salvini al Corriere della Sera. “Apriamoci fuori dalla politica. E voglio la rivoluzione liberale”. Queste le parole del leader del Carroccio alle quali l’imprenditore risponde: “A commento del titolo di una mia intervista, un autorevole esponente politico, la settimana scorsa, aveva scritto: ‘Avete presente ‘Dal tramonto all’alba” quando a un certo punto del film tutti si trasformano in vampiri?‘ cit”.

Uno scontro apertissimo che un utente di Twitter cerca di sdrammatizzare: “Ancora insisti. Quella battuta di Borghi ti è proprio entrata dentro di brutto. Fa male, eh?”. Niente da fare, Crosetto è più arrabbiato di prima: “No, non fa assolutamente male. Solo che quando una persona che hai sempre rispettato e trattato come amico ti fa uno sgarbo, per me muore“.

Al centro della discussione sembrerebbe esserci proprio la parziale apertura all’Ue da parte dei leader della coalizione di centrodestra. Apertura che il Carroccio non vede di buon occhio, eccetto Giancarlo Giorgetti.  liberoquotidiano.it

Condividi