Roma: parrocco minacciato di morte e chiesa a soqquadro

chiesa san Claudio Roma

Roma – Piazza San Silvestro: minaccia il parrocco di morte e mette a soqquadro la chiesa. Come una furia è entrato nella chiesa di piazza San Silvestro e dopo aver minacciato il parrocco ha danneggiato gli arredi. E’ accaduto a San Claudio dei Sacramentini, in Centro Storico a Roma. Ad essere bloccato dalla polizia non senza difficoltà un uomo di 53 anni.

Attratti da un gruppo di persone che segnalava la presenza di un esagitato nella chiesa, gli agenti sono intervenuti in piazza San Silvestro. All’interno della parrocchia i poliziotti del Nucleo Polizia Stradale presso il Vaticano hanno trovato un uomo che stava danneggiando gli arredi sacri della struttura.

L’esagitato, un cittadino svizzero di 53 anni, è stato trovato mentre brandiva l’asta metallica di un microfono ed altri oggetti metallici utilizzati per vandalizzare la chiesa. Una volta bloccato, grazie anche all’ausilio di altri poliziotti, il 53enne è stato accompagnato negli uffici del commissariato Trevi campo Marzio, diretto da Mauro Fabozzi, dove, tramite il personale del 118 è stato sedato e accompagnato presso l’ospedale Santo Spirito in codice giallo.

Due degli agenti intervenuti, aggrediti dal fermato, hanno riportato alcune lesioni giudicate guaribili in 3 giorni di prognosi.

Negli uffici di Polizia, il Parroco ha denunciato il danneggiamento del leggio, sbattuto violentemente a terra, di alcune lampade e della vetrata della bussola della Chiesa raccontando che, una volta all’interno della stessa, il denunciato, lo aveva minacciato più volte di morte tentando di colpirlo con l’asta metallica di un microfono.

Al termine degli accertamenti, per il 53enne, è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per violenza, resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale nonché per danneggiamento e minacce gravi.

www.romatoday.it

Condividi