Referendum vince il SI: “Licio Gelli (P2) saluta e ringrazia”

Cosimo Massaro – – Da questa ultima tornata elettorale emergono alcuni dati fondamentali.
Per domare e piegare un popolo basta terrorizzarlo e impaurirlo. L’élite dominante conosce molto bene questi meccanismi di ingegneria sociale, ecco perché, con il covid-19, hanno lavorato mass-mediaticamente sulla atavica paura dell’uomo che ha nei confronti della morte.

Un’ulteriore dato fondamentale che emerge è questo:
la “democrazia diretta” è pura utopia.
Votare per un referendum, quando tutti i canali mass-mediatici ufficiali, sono in mano al potere usurocratico , farà plasmare il consenso e indirizzerà le scelte di un popolo verso gli interessi dell’usurocrazia stessa.
Per gli stessi motivi, in fondo, la democrazia stessa non può attuarsi se questa è fortemente condizionata dai poteri forti. Ricordo sempre che sia Gesù Cristo che Socrate sono stati condannati a morte con verdetti “democratici”.

Dopo questa breve introduzione espongo un mio personale pensiero che prende in considerazione solo alcuni punti essenziali di questa tornata elettorale 2020:

Referendum NO – SI
Ha vinto il SI grazie alla propaganda portata avanti sia dai partiti di governo che da quelli di opposizione… Licio Gelli (P2) saluta e ringrazia, la rappresentanza democratica è stata “finalmente” ridotta.
Taglio dei parlamentari :
Piano di rinascita democratica della P2

Taglio dei parlamentari :
Piano di rinascita democratica della P2

Ora per le lobby di potere sovranazionali ci saranno meno uomini da pagare e gestire.
Il taglio della spesa pubblica è solo uno specchietto per le allodole dove ha abboccato tutta quella fascia di popolazione indottrinata dalla propaganda.
Il lato positivo è che un buon 30% dei votanti, formato da informati attivi e dai non allineati alle indicazioni dei leader di partito hanno votato per il NO.
Questo dato dovrebbe stimolare la nascita di un nuovo soggetto politico inclusivo che unisca tutte queste anime ribelli che non sono schiavizzate dal pensiero unico dominante.

▶️Hanno stravinto governatori regionali come Zaia in Veneto e De Luca in Campania che sono stati promotori di politiche particolarmente stringenti e forti nei confronti del covid-19.
Questo conferma quanto le persone siano state colpite dalla paura della morte indotta dai mass-media, che hanno utilizzato l’ingegneria sociale per attuare la dittatura sanitaria.

▶️ Un altro dato rilevante che si evince da queste elezioni, come avevo già anticipato da tempo è la fine del M5S.
Il movimento ormai è morto, è solo un cadavere che cammina e va avanti per inerzia. Solo i loro leader e i suoi fedelissimi non se ne sono ancora accorti. I traditori nella storia hanno sempre fatto una brutta fine e il M5S ha tradito tutto.
Ha tradito tutto quel popolo che ha creduto in loro.
Ha tradito tutte quelle idee che hanno propagandato per tanti anni, dalla falsa battaglia portata avanti contro l’Euro e l’Europa a tante altre… “non faremo mai alleanza con il partito di Bibbiano” (PD)
Ha tradito tutte le comunità locali e le loro battaglie ambientali facendo retro front su tutto (vedi caso ILVA-TAP-.TAV). Finalmente, alle prossime elezione, se ci permetteranno di arrivare, si potrà archiviare questa cattiva parentesi politica della storia del nostro Paese.

▶️ L’attuale opposizione, totalmente appiattita alle posizioni ufficiali, nelle politiche anti covid-19, ha reso il loro operato praticamente assente. L’unica opposizione che si è vista in parlamento, dopo l’attuazione del blocco totale italiano, è stata quella portata avanti dagli interventi parlamentari di Vittorio Sgarbi e dalla deputata Sara Cunial.

In conclusione, da queste elezioni, il dato che viene fuori è che abbiamo un attuale governo completamente delegittimato. Quasi tutte le regioni sono governate dal centro-destra, pertanto l’alleanza tra il PD e il M5S non ha nessuna legittimazione politica e non ha più nessuna reale rappresentanza nella maggioranza del paese . Questo attuale Governo in pratica viene sostenuto, dall’assenza di opposizione e dal Presidente della Repubblica.

Viviamo in un Paese dove la nostra classe dirigente non è neanche in grado di scegliere nemmeno quale tipo di carta igienica si deve utilizzare in parlamento, tutto, purtroppo, viene deciso nelle camere oscure utilizzate dai poteri forti e da quel deep state che gestisce le trame per l’attuazione del NWO.

Cosimo Massaro

Condividi