Migranti, 13 tunisini espulsi tornano in Italia su un barcone, arrestati

Ritornano nonostante il decreto di espulsione. Tredici tunisini, che erano sbarcati nei giorni scorsi a Lampedusa, sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento e posti agli arresti domiciliari in una struttura di accoglienza, in attesa del giudizio direttissimo.

Otto di loro sono infatti destinatari di decreto di respingimento con divieto di reingresso nel territorio italiano e nell’area Schengel e cinque del decreto di espulsione con divieto di reingresso.  https://agrigento.gds.it/

Condividi