Covid, UE: “prenotate” altre 400 milioni di dosi di vaccino

La Commissione europea ha annunciato la conclusione positiva di trattative preliminari con Johnson & Johnson sull’acquisto di futuri potenziali vaccini anti coronavirus. Si tratta di una iniziativa che segue intese analoghe annunciate a fine luglio con Sanofi-GSK.

Secondo quanto riporta una nota, il contratto ipotizzato con Johnson & Johnson assicurerebbe la possibilità a tutti gli Stati Ue di acquistare il vaccino o donarne dosi a Paesi in difficoltà.Bruxelles riferisce che in base agli accordi preliminari, una volta che un vaccino si dovesse rivelare efficace e sicuro, la Commissione avrà il diritto contrattaule di acqusitarne 200 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati Ue e potrà effettuare ulteriori ordini per altri 200 milioni di dosi. L’Ue conclude riferendo che sta portando avanti intensi negoziati anche con altri produttori e case farmaceutiche.  (askanews)

(Adnkronos) – Nove candidati vaccini contro Covid-19 sono in “fase 2 o 3 di sperimentazione clinica. Fanno parte del programma Covax, che è in costante espansione”. Lo ha annunciato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, facendo il punto in conferenza stampa a Ginevra.

Attraverso questo programma “Paesi che rappresentano il 70% della popolazione mondiale hanno aderito o hanno manifestato l’interesse di far parte di questa iniziativa”, ha aggiunto. Non fa parte del portfolio di Covax, ha spiegato Bruce Aylward dell’Oms, “il vaccino russo” su cui “non abbiamo elementi sufficienti per fare una valutazione. Siamo in contatto con la Russia per ottenere ulteriori informazioni”.

Covid, Commissione Ue prenota 300 milioni di dosi vaccino Sanofi-Gsk

 

Condividi