Russi dicono sì all’estensione dell’era Putin

Con il 100% di schede scrutinate, il sì alle modifiche della Costituzione che permetterebbero al presidente russo Vladimir Putin di restare al potere fino al 2036 sono stati il 77,92%.

Lo riferisce l’agenzia di stampa russa Sputnik, citando la Commissione Elettorale Centrale (Cec). L’affluenza, secondo il presidente della Cec, Ella Pamfilova, è stata quasi del 65%.  adnk

Condividi