New York: sarà rimossa statua dell’ex presidente Roosevelt

Ancora una volta, i finti antirazzisti abbattono le tracce del passato, affinché non ne resti memoria e la storia possa ripetersi. New York City ha annunciato che rimuoverà una statua del 26 ° Presidente degli Stati Uniti ,Theodore Roosevelt, dalla sua posizione a Manhattan a causa delle sue opinioni ritenute colonialiste e razziste. La decisione è stata fortemente criticata da Donald Trump.

La statua in bronzo di Roosevelt, famosa attrazione turistica di New York, che accoglie i visitatori all’ingresso del Museo Americano di Storia Naturale da 80 anni, mostra l’ex presidente, che era governatore dello stato di New York prima di entrare alla Casa Bianca, seduto su un cavallo e un uomo di colore e un indiano americano che camminano al suo fianco.

Come ricorda il sito web del Museo di storia naturale, Teddy Roosevelt era considerato un ambientalista progressista all’inizio del XX secolo, ma avrebbe anche difeso le opinioni razziste.

New York City ha risposto positivamente alla richiesta del museo di rimuovere la statua, che “rappresenta esplicitamente neri e nativi americani come soggiogati e razzialmente inferiori”, ha dichiarato il sindaco ‘democratico’ Bill de Blasio in una nota.

Condividi