“Mio padre era un deportato. Sul fascismo non dovete rompermi il ca…”

L’ampia e sentita introduzione di Paolo Del Debbio alla puntata di Diritto e rovescio. Tra le altre cose, risponde alle polemiche della scorsa settimana tra Vauro e Brasile e alla lista di proscrizione invocata da Zingaretti

Condividi