Vaccini, azienda scelta da Speranza fu incriminata per truffa SSN

Ieri il ministro della Sanità Speranza ha annunciato trionfalmente che è stato raggiunto l’accordo per 400 milioni di dosi di vaccino per tutta l’Unione Europea. «Una notizia molto bella e importante. Insieme ai Ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, dopo aver lanciato nei giorni scorsi l’alleanza per il vaccino, ho sottoscritto un contratto con AstraZeneca per l’approvvigionamento fino a 400 milioni di dosi di vaccino da destinare a tutta la popolazione europea».

Nel 2007 AstraZeneca patteggiò  900mila euro di risarcimento al Servizio sanitario nazionale nell’ambito della maxi-inchiesta ribattezzata ‘farmatruffa’, che vide coinvolte le filiali italiane di nove aziende farmaceutiche i cui informatori avrebbero convinto i medici a compilare ricette false, alcune intestate anche a pazienti morti.

La scelta di AstraZeneca – scriveva www.farmacista33.it nel 2007 –  è comunicata ieri durante l’udienza preliminare in corso a Bari. La somma sarebbe già stata versata e passerà nelle casse del SSN a sentenza definitiva. Finora l’unica a non avere patteggiato è la statunitense Pfizer.

Vaccino coronavirus, Speranza: raggiunto accordo per 400 milioni di dosi

Condividi