Vaticano, immobile di Londra: arrestato Gianluigi Torzi

Il Promotore di Giustizia Vaticano ha interrogato e arrestato il broker Gianluigi Torzi in relazione alla vicenda collegata alla compravendita dell’immobile londinese di Sloane Avenue, che ha coinvolto una rete di società in cui erano presenti alcuni Funzionari della Segreteria di Stato. Gli vengono contestati vari episodi di estorsione, peculato, truffa aggravata e autoriciclaggio, reati per quali la Legge vaticana prevede pene fino a dodici anni di reclusione. Gianluigi Torzi è detenuto in appositi locali presso la Caserma del Corpo della Gendarmeria.

(adnkronos) La Procura della Santa Sede ha ottenuto aiuto dalla Svizzera nelle indagini sullo scandalo finanziario che riguarda una compravendita di immobili. “L’Ufficio federale di giustizia ha ricevuto una richiesta di assistenza in questa vicenda”, ha detto il portavoce Raphael Frei alla Neue Zuercher Zeitung.

“Con una nota diplomatica datata 30 aprile 2020, l’Ufficio federale ha inviato al Vaticano una prima parte dei documenti richiesti”, ha aggiunto il portavoce, senza dare ulteriori dettagli.

Anche l’autorità finanziaria vaticana è sospettata di non aver agito regolarmente. Secondo indiscrezioni di stampa, sarebbero stati usati in modo improprio i fondi dell’Obolo di San Pietro, tra le altre cose. (adnkronos)

 

 

Condividi