Coronavirus, Di Maio: ”crisi sanitaria non superata, ripartiremo con intelligenza”

ROMA, 30 APR – “Io sono il primo a voler tornare alla normalità. Ogni singolo componente di questo governo vuole tornare alla normalità. È chiaro, l’Italia deve ripartire. E stiamo lavorando per ripartire. Ma a differenza di chi urla allo scandalo, vi parlo con sincerità e la massima trasparenza, come ho sempre fatto. Il governo è impegnato a trovare soluzioni concrete per il Paese. Dobbiamo affrontare la crisi economica e dobbiamo farlo impiegando tutte le nostre forze, ma con una consapevolezza: che la crisi sanitaria ancora non è stata superata”. Lo scrive Luigi Di Maio su Fb.

E in un altro post scrive: “Davanti ai morti, davanti ai numeri del contagio che aumentano nei paesi esteri dove sono state allentate le misure, davanti alla prudenza di questo governo che pensa a tutelare la vita dei cittadini, ognuno di noi dovrebbe avere un atteggiamento responsabile, soprattutto chi ricopre incarichi politici.
Gli italiani non possono veder litigare i partiti mentre i propri cari sono in ospedale.

Chiedo maggiore responsabilità a tutti, la stessa responsabilità che gli italiani stanno mostrando giorno dopo giorno.
Sul piatto non ci sono punti percentuali da guadagnare nei sondaggi, non c’è una campagna elettorale da vincere. C’è il futuro del Paese e la vita di milioni di famiglie.

Ora la curva sta scendendo, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Non possiamo.
Ci sono tante persone che hanno sacrificato la propria vita per quella del prossimo. La loro memoria va onorata, lavorando seriamente e facendo cose di buon senso.
Ripartiremo e lo faremo con intelligenza.”

Condividi