Rapinò commerciante facendolo azzannare dal suo pitbull: arrestato marocchino

I carabinieri di Barletta hanno identificato un cittadino marocchino 24enne, T.H., come responsabile di rapina aggravata e lesioni personali, per aver rapinato nel marzo scorso il gestore di un’attività commerciale, facendolo azzannare dal proprio pitbull. Il marocchino è irregolare sul territorio nazionale e già noto alle forze dell’ordine.

Come spiega lagazzettadelmezzogiorno.it, l’uomo, nel marzo scorso, arrivato l’orario di chiusura del negozio, aveva affiancato il proprietario che stava tornando a casa a piedi, e l’aveva minacciato di consegnargli un borsello con l’incasso della giornata, 600 euro in contanti. Il negoziante aveva rifiutato, e allora il marocchino gli aveva scagliato contro il suo pitbull, che l’aveva azzannato alle gambe, e successivamente l’aveva preso a calci e a pugni, lasciandolo esanime a terra. Il 24enne era scappato rubando soldi e cellulare: il telefono è stato ritrovato poco più avanti, probabilmente per impedire alla vittima di chiamare aiuto.

Fondamentale era stato l’intervento di alcuni passanti, che avevano allertato il 118: l’uomo fu trasportato all’ospedale Dimiccoli, e grazie alle testimonianze della vittima e di alcune persone, i carabinieri erano riusciti a risalire all’identità del malfattore. Tuttavia l’uomo, senza fissa dimora, si era dato alla fuga rendendosi irreperibile, ma ora il marocchino, in carcere per altri motivi, è stato rintracciato.

Condividi

 

bresup

Articoli recenti