Open Arms, Spagna: offriremo aiuto nelle prossime ore

Il governo spagnolo offrirà “nelle prossime ore” ad Open Arms una soluzione di fronte alla situazione “di emergenza umanitaria” che si registra a bordo della nave della ong spagnola bloccata davanti a Lampedusa. Lo ha detto la ministra della Difesa, Margarita Robles, sottolineando, in un’intervista radiofonica, che la Spagna “non volterà lo sguardo dall’altra parte come sta facendo il ministro Matteo Salvini”.

Robles non ha specificato se si tratterà dell’invio di un aereo per il trasporto dei migranti come richiesto dalla ong, ma ha precisato che si tratterà dell’alternativa “migliore e più adeguata dal punto di vista umanitario”.

Migranti in mare – – Intanto la situazione a bordo della nave si complica. Molti migranti si sono gettati in mare per tentare di raggiungere la costa a nuoto. (tiscali)

Sono scesi dalla Open Arms 9 clandestini per motivi di salute. A bordo della nave spagnola rimangono 99 persone. Due dei migranti sono stati ricoverati per accertamenti: si tratta di un uomo con un aritmia cardiaca e una donna con un deficit visivo.
Gli altri sette sono stati sono stati portati nell’hotspot.
Uno di loro ha la scabbia, che sarà trattata direttamente nel centro di contrada Imbriacola, gli altri sei avrebbero sintomi di depressione e problemi psicologici.

Condividi