Spagna: vandali di estrema sinistra contro i turisti

ROMA, 6 AGO – In Spagna, seconda destinazione turistica del mondo, stanno nascendo gruppi che denunciano la “saturazione” e “l’inquinamento” delle città. In particolare a Palma de Maiorca la polizia sta indagando su atti di vandalismo contro le auto a noleggio, condotti da un gruppo di militanti di estrema sinistra. Lo riferiscono i media spagnoli.

Il collettivo, chiamato Arran, ha trasmesso un video sui social con due persone a volto coperto che tagliano le gomme e martellano il parabrezza di due veicoli a noleggio. Il mese scorso Arran ha appeso un manifesto con scritto “il turismo uccide la città” in uno degli edifici più noti di Barcellona. E nel 2017, aveva costretto a un autobus turistico a fermarsi, per poi vandalizzarlo. Il gruppo imputa al boom turistico nel paese l’aumento dei prezzi delle case, il degrado dei centri urbani e l’inquinamento. ANSA

Condividi