Nigeria: 40 militari uccisi da islamisti Boko Haram

Lo Stato islamico ha rivendicato l’uccisione di oltre 40 militari nigeriani in due attacchi distinti condotti ieri nello stato di Borno, nel nord-est della Nigeria. È quanto reso noto dallo stesso gruppo jihadista tramite la sua agenzia di propaganda “Amaq”, secondo cui 15 militari sono morti in un attacco avvenuto contro una base a Baga mentre altri 25 sono stati uccisi in un secondo attacco contro una caserma militare nella città di Benisheik.

Sabato scorso almeno 65 persone sono morte in un attacco jihadista avvenuto al termine di una cerimonia funebre, sempre nello stato di Borno. In una dichiarazione diffusa dal suo ufficio, il presidente Muhammadu Buhari ha condannato l’attacco e ha ordinato ai militari di dare la caccia agli autori. “Il governo federale è fermamente impegnato a prendere tutte le misure necessarie per salvaguardare la sicurezza della nazione”, ha detto il capo dello Stato, ribadendo che la sua amministrazione è “determinata a porre fine alla minaccia del terrorismo” e che i terroristi responsabili dell’ultimo attacco sarebbero stati inseguiti con il supporto dell’esercito nigeriano, via aria e via terra.

Buhari ha infine assicurato agli abitanti di Maiduguri e dintorni che sarebbe stata fornita loro una maggiore protezione. Negli ultimi mesi Boko haram e la fazione scissionista dello Stato islamico dell’Africa occidentale (Iswap) hanno intensificato le loro azioni nel nord-est del paese.  agenzianova.com

Condividi