Fondi russi, Delrio (Pd): Salvini risponda o non escludiamo sfiducia

Se il vicepremier Matteo Salvini non risponderà “a breve” alla richiesta del Pd di riferire in Aula, il silenzio sarà da considerare un no e a quel punto “insieme ai colleghi del Senato e al partito si deciderà come andare avanti”.

Lo ha detto il capogruppo Pd alla Camera Graziano Delrio. Inoltre, ha aggiunto, considerata la “mortificazione” del Parlamento, si valuterà ogni iniziativa, compresa una mozione di sfiducia individuale.

Condividi