Ong, Italia scrive all’Olanda: prenda in carico i migranti della Sea Watch

ROMA, 25 GEN – “Il governo della Repubblica Italiana chiede” all’Olanda di “poter disporre di ogni informazione in merito alla ong Sea Watch, con particolare riferimento alla conformità alla legislazione dello stato di bandiera dell’organizzazione e delle attività della predetta ong, nonché nelle relative imbarcazioni ed equipaggio”.

E’ quanto si legge nella lettera, anticipata da Salvini, in cui si invita “a predisporre con urgenza gli adempimenti relativi all’organizzazione della presa in carico e del trasferimento in territorio olandese dei 47 migranti a bordo della nave olandese”. (ANSA)

Seguiamo la situazione da vicino, la nostra posizione è molto chiara: la sicurezza delle persone a bordo è la prima preoccupazione, quello che è necessario nel Mediterraneo sono disposizioni prevedibili per assicurare che gli sbarchi possano avvenire in sicurezza“: lo ha detto il portavoce del presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker, rispondendo a una domanda sulla situazione della Seawatch 3.

E il ministro dell’Interno Mattero Salvini, rispondendo al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che aveva parlato di sequestro dei 47 migranti, ha detto: “Nessun desiderio di sequestrare i 47 immigrati della Sea Watch. Non vediamo l ora di farli arrivare, sani e salvi, in altri Paesi europei. Nessuno spazio in Italia”.

Condividi