Palermo: bimbi vaccinati tra muri scrostati, sporcizia e vetri rotti

L’appuntamento per fare il vaccino contro il morbillo al figlio di 14 mesi era fissato per le 9.15 di oggi al ‘Centro Biondo’, una ex scuola in via Carmelo Lazzaro a Palermo. Ma il piccolo è stato vaccinato solo dopo quattro ore, poco dopo le 13, “in un ambiente sporco, fatiscente, al gelo, con muri scrostati, dove c’è una sola panca che può ospitare al massimo tre persone a fronte di 30 genitori con i bimbi in braccio”.

E’ la denuncia all’Adnkronos di una mamma, Floriana De Pasquale, che oggi ha dovuto attendere per ore e ore il turno per il vaccino al proprio bambino. Al freddo. “Per fare il vaccino ci sono ore di attesa in ambienti gelidi privi di caloriferi, con strutture fatiscenti, muri scrostati, sporcizia ovunque e pericoli in ogni dove, dai fili scoperti della corrente ai vetri rotti sino al pannello elettrico con anta aperta – lamenta Floriana De Pasquale – Naturalmente l’accesso alla struttura è senza scivoli, davvero comodo per i passeggini…”.

Condividi