L’Italia aspetta ancora la ricollocazione di 200 migranti da agosto scorso

Manteniamo l’impegno ad accogliere donne e bambini senza dividere nuclei familiari, li affideremo alla Chiesa Valdese che si è offerta di accoglierli senza oneri per lo Stato. In attesa dei trasferimenti da Malta di queste poco più di 10 persone, il premier Conte chiederà un incontro urgente con Avramoupulos per far eseguire la ricollocazione degli oltre 200 migranti che da agosto l’Italia aspetta di far accogliere da Germania, Olanda e altri 7 Paesi europei che non hanno dato seguito agli impegni.

E’ quanto emerge da fonti di governo al termine del vertice di palazzo Chigi tra Giuseppe Conte e i due vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini. “Io non cambio idea, anzi faccio due passi in avanti – ha detto Salvini al termine della riunione – Non ci sarà nessun arrivo in Italia finché l’Europa non rispetterà gli impegni presi (a parole) con l’Italia, accogliendo i 200 immigrati sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania che dovevano già essere ricollocati”. (AdnKronos/Dpa)

Condividi