I lord di Palermo PD, addetto stampa del Comune a Salvini: “Suca”

Commenta post di Salvini scrivendo “suca”, bufera su addetto stampa del Comune
Il dibattito politico sul decreto Sicurezza si sta trasformando ora dopo ora in scontro aperto senza esclusione di colpi. “Leader” della battaglia contro il provvedimento il sindaco Leoluca Orlando che ha disposto di non applicare la legge negli uffici comunali di Palermo e che ha ingaggiato una sorta di duello a distanza con il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Adesso nella contesa è antrato anche uno degli addetti stampa di Palazzo delle Aquile che su Twitter ha commentato con un “suca” un post del vicepremier. Quattro eloquenti lettere che non sono sfuggite a Salvini. Immediata la replica: “Un lord”

Citrano, chiamato in causa, non smentisce e non arretra di un passo. “Si, è vero, perché al Comune di Palermo ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni. All’ufficio stampa lavoro io e anche la collega Patrizia Biagi, militante della Lega, che nella pagina privata attacca il sindaco. Per fortuna i dipendenti pubblici possono ancora (fino a quando?) avere le proprie idee e manifestarle, purché questo non intacchi la professionalità del lavoro che svolgono per l’ente pubblico”.

www.palermotoday.it

Le balle della Boschi

Pd, Boschi: “con noi finiscono buone maniere, educazione e civiltà”

 

Condividi