Orrore sulla spiaggia: ragazza stuprata da stranieri davanti al fidanzato

Rimini Miramare – Momenti di puro terrore quelli vissuti da una coppia di turisti che, nella notte tra venerdì e sabato, sono stati aggrediti sulla spiaggia di Rimini con lui rapinato e lei stuprata. Le giovani vittime, provenienti dall’est Europa, si trovavano sulla battigia del Bagno 130 a Miramare quando sono stati prese di mira da un branco di stranieri, probabilmente nordafricani, che li hanno aggrediti. Il ragazzo è stato picchiato e derubato mentre, la ragazza, è stata violentata sotto gli occhi del fidanzato. Solo all’alba, finito l’incubo, i due sono riusciti a dare l’allarme e, sul posto, è accorsa la polzia di Stato. Entrambi sono stati costretti a ricorrere alla cure del pronto soccorso e, al momento, sono in corso le indagini per riuscire a individuare il branco che li ha aggrediti.

> SEGUI QUI GLI AGGIORNAMENTI

L’APPELLO DEL COMUNE – Il terribile episodio che si è consumato questa notte sulla spiaggia di Miramare ci sconvolge per la sua brutalità e bestialità. “L’Amministrazione Comunale a nome dell’intera città esprime la totale, assoluta solidarietà e vicinanza alla ragazza vittima della violenza e al suo marito anch’esso oggetto di una feroce aggressione e si rende immediatamente disponibile per ogni forma di supporto e di aiuto di cui possano avere bisogno. Siamo in costante contatto con il Questore Improta che ci sta aggiornando sugli sviluppi di una vicenda che ferisce tutta la città e per la quale Rimini chiede giustizia. Rivolgiamo un appello anche ai cittadini affinché collaborino con le forze dell’ordine segnalando ogni elemento che possa essere utile all’indagine”.

www.riminitoday.it

Condividi