“Chi ha fatto l’accordo per portare tutti i migranti in Italia andrebbe processato”

IMMIGRATI. ITALIA HA VOLUTO DAL 2014 CHE TUTTI IMMIGRATI DELLA ROTTA MEDITERRANEA VENISSERO DA NOI? LA DENUNCIA dell’EX MINISTRO BONINO È GRAVISSIMA, SE È VERO RENZI E GLI ALTRI VANNO PROCESSATI

Di Roberto Calderoli

È stata l’Italia, anche in violazione del patto di Dublino, a chiedere all’Europa che tutti gli immigrati in transito dalla rotta mediterranea venissero portati in Italia?
La denuncia dell’ex ministro degli Esteri, Emma Bonino, non lascia spazio a dubbi quando afferma che ‘Il fatto che nel 2014/2016 abbiamo chiesto che il coordinatore fosse a Roma, alla guardia costiera, e che gli sbarchi avvenissero tutti quanti in Italia lo abbiamo chiesto noi. L’accordo lo abbiamo fatto noi, violando, peraltro, Dublino’.

Le parole dell’ex titolare della Farnesina non lasciano spazio a dubbi: sono stati i Governi del Pd a chiedere che oltre mezzo milione di immigrati, il 90% dei quali immigrati economici provenienti dall’Africa sub sahariana, fossero dirottati in Italia e qui restassero, con un costo per il loro mantenimento superiore ai 4 miliardi l’anno, un fiume di denaro finito nelle tasche delle cooperative legate al bacino elettorale del Pd.

Una denuncia gravissima, su cui l’ex premier Renzi, il premier Gentiloni e il ministro Alfano, allora agli Interni, e il ministro Minniti devono fare subito chiarezza: se fosse confermata l’esistenza di questo patto scellerato oltre alle dimissioni andrebbero tutti messi sotto processo, per tradimento, per aver fatto invadere l’Italia.

Condividi