“Profughi” al lavoro per il verde pubblico: non si presenta nessuno

 

Lavoro immigrati – In provincia di Padova un sindaco si è illuso di mettere al lavoro i “profughi” per pulire i parchi pubblici, ma il giorno prefissato per il primo appuntamento… non si è presentato nessuno (alla faccia dell’integrazione…). Si trattava di un lavoro semplice e poco faticoso, ma i migranti, che vivono sulle colline in una enorme villa con parco e piscina, hanno preferito eclissarsi senza dare spiegazioni

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

2 thoughts on ““Profughi” al lavoro per il verde pubblico: non si presenta nessuno

  1. A me fa specie quelle persone quaquaraqua o che hanno un ritorno nel lodare certa gente, che si vergognassero villa con piscina, se e vero si debbono vergognare tutti nessuno escluso, in quanto gli Italiani dormono dentro le auto per chi c’è l’ha gli altri sotto i ponti per non parlare che vengano mandati via dalle mense perchè sono sole per i CLANDESTINI, Vergognatevi Sxxxxxxi!

Comments are closed.