Il tedesco Weber si scaglia contro Renzi: serve rigore, la flessibilità è sbagliata

weber

 

2 lug. – “I debiti non creano il futuro. Lo distruggono. Si dice di dare piu’ flessibilita’, ma sarebbe la strada sbagliata.” Cosi’ il leader dei popolari (Ppe), il principale gruppo nel Parlamento europeo, Manfred Weber (tedesco), si e’ rivolto al premier Matteo Renzi durante la sessione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo.

Weber ha continuato scagliandosi anche contro l’idea di tempi piu’ lunghi per rispettare i parametri del deficit e del debito in cambio di riforme. “Piu’ tempo per riforme? Ma abbiamo gia’ dato piu’ tempo per le riforme alla Francia e le promesse non sono state rispettate. Come possiamo essere sicuri che le riforme verranno fatte? Cosa diciamo al Portogallo, alla Spagna, all’Irlanda, loro che hanno fatto sacrifici, se diamo piu’ tempo a Francia e Italia? E’ solo perche’ sono piu’ grandi?,” ha aggiunto Weber, concludendo: “Le regole ci sono per essere rispettate.” (AGI) .

Condividi

 

2 thoughts on “Il tedesco Weber si scaglia contro Renzi: serve rigore, la flessibilità è sbagliata

Comments are closed.