Sanità dell’orrore: nomadi bivaccano tra i cadaveri in camera mortuaria

obitorio16 giugno – Una situazione insostenibile, alla quale si deve porre rimedio al più presto. E’ questa la richiesta che proviene da più parti. All’Ospedale di Macerata l’obitorio è senza necroforo durante la notte e così un gruppo di nomadi da qualche tempo ha preso l’abitudine di accamparsi per trascorrere la notte nella stessa stanza in cui vengono lasciate le salme.

E’ da due settimane che nella struttura marchigiana i cadaveri che giungono di notte non sono più trasferiti direttamente negli spazi dell’obitorio vero e proprio, ma vengono lasciati in una zona dell’Ospedale di Macerata che attualmente è inutlizzata e che è diventata la casa temporanea di alcuni nomadi.

Come scrive Il Messaggero la questione dei nomadi “che dormono dentro la struttura, utilizzano i bagni per l’igiene personale lasciando dietro di se sporcizia e degrado torna alla ribalta e ora il problema si pone nuovamente anche in considerazione degli ultimi cambiamenti all’obitorio”.

.today.it

Condividi