Siria, Onu: molti combattenti vengono da altri Paesi

20 DIC – ”Il conflitto in Siria, che si avvicina alla fine del secondo anno, e’ diventato chiaramente un confronto tra etnie, tra alawiti e sunniti, con le altre minoranze etniche costrette a prendere le armi per difendersi, e molti combattenti che vengono da altri Paesi’‘.

Llo afferma la commissione d’inchiesta Onu sulla Siria, nell’ultimo rapporto che riguarda il periodo 28 settembre-16 dicembre 2012, elaborato senza poter entrare nel Paese ma intervistando oltre 1200 testimoni e vittime. ansa

Russia: l’opposizione siriana è forza paramilitare composta da 65mila mercenari arabi

Ad Aleppo massacri compiuti da mercenari, assoldati da terroristi islamici radicali

Condividi