Onu: via libera a risoluzione contro le mutilazioni genitali

20 DIC – L’Assemblea Generale dell’Onu ha approvato una risoluzione contro le mutilazioni genitali femminili. Il testo, il primo dedicato specificamente al tema, é stato presentato dal gruppo dei Paesi africani con il sostegno dell’Italia, ed è stato approvato per consenso.

Il documento approvato in sessione plenaria, senza discussione ed emendamenti al testo, testimonia l’ampio accordo politico che è alla base del dispositivo. La risoluzione esorta gli Stati membri a condannare la pratica a cui sono state sottoposte 130-140 milioni di giovani donne in tutto il mondo, ma anche a promuovere programmi ad hoc nel settore sociale ed educativo per favorirne l’abbandono. “E’ un messaggio di speranza per milioni di bambine e ragazze”, ha spiegato l’ambasciatore Der Kogda, rappresentante permanente del Burkina Faso al Palazzo di Vetro, tra i Paesi promotori. (ANSAmed).

In Italia infibulare ora si può. Basta non esagerare

Bimbe infibulate: genitori assolti «perché il fatto non costituisce reato»

Condividi