Internet, mega-conferenza Onu a Dubai: c’è chi teme “censura”

6 dic – A Dubai  proseguirà fino al 14 dicembre, la “World Conference on International Telecommunications” (Wcit), una mega-conferenza organizzata dall’Itu (acronimo inglese per International Telecommunication Union), l’agenzia Onu specializzata sulle telecomunicazioni. C’è chi teme che il world wide web possa essere danneggiato da questa conferenza. Secondo Google – scrive la Bbc – l’incontro minaccia la “rete aperta”, mentre l’Unione europea si è chiesta perchè “sistemare” il sistema attuale se funziona.

Il Web riflette sull’ipotesi di uno “sceriffo”, Occidente e colossi del Web gridano alla censura

I “regulators” dei governi di 193 paesi si sono ritrovati nell’emirato arabo per rivedere un vasto trattato sulle comunicazioni. L’Unione internazionale delle telecomunicazioni ha chiesto di agire per garantire investimenti in infrastrutture, per aiutare più gente ad avere accesso a internet. “La dura verità è che internet rimane largamente un privilegio del mondo ricco”, ha affermato Hamadoun Touré, segretario generale dell’Itu, prima dell’evento. “L’Itu vuole cambiare questa cosa”, ha aggiunto.

L’organizzazione è stata fondata nel 1865, inizialmente con il nome di “International Telegraph Union” e dal 1947 è una delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite con sede a Ginevra. L’evento in corso è uno dei primi di richiamo mondiale sulle normative riguardanti le telecomunicazioni dal 1988. tmnews

Google contro il trattato Onu: a rischio la libertà della rete

Gli USA non vogliono dare all’ONU il controllo di internet

Risoluzione ONU: Internet non è uno dei diritti umani, ma solo un mezzo per esercitarli

Risoluzione Onu in difesa della libertà su Internet; siamo sicuri?

 

Condividi