Monti e Hollande: l’Euro è irreversibile, lo preserveremo

3 dic – La Francia e l’Italia “condividono una visione comune del futuro dell’Europa basata sulla crescita competitiva e sostenibile, il progresso sociale, la solidarietà e la democrazia.

Sono decise ad attivare tutti gli strumenti in essere a favore della crescita a livello europeo e in quest’ambito chiedono una piena e completa attuazione del Patto per la crescita e l’occupazione che tenga conto, per gli investimenti, della qualità delle spesa pubblica. A questo proposito, vogliono continuare ad approfondire il mercato interno e sviluppare politiche comuni in campo sociale, energetico, spaziale e della difesa“. E’ quanto si legge nella nota congiunta firmata al termine del bilaterale di Lione tra mario Monti e Francois Hollande.

La Francia e l’Italia “ribadiscono l’irreversibilità dell’Euro e sono decise a preservarne l’integrità. Hanno accolto con favore l’accordo raggiunto sulla Grecia, in grado di consentire lo sviluppo economico del paese e di rafforzare la fiducia nell’Eurozona. La Francia e l’Italia desiderano conferire all’area Euro una nuova ambizione politica e democratica e s’impegnano a favore di un rafforzamento dell’unione economica e monetaria fondato sull’integrazione e la solidarietà tra gli Stati membri”.

I due Presidenti “sottolineano l’importanza della reciprocità nell’apertura dei mercati e auspicano l’approvazione in tempi brevi della proposta di regolamento sull’accesso agli appalti pubblici dei paesi terzi”.

La Francia e l’Italia inoltre “sono determinate a difendere una nuova ambizione sociale per l’Europa, che deve rinnovare l’obiettivo del progresso sociale, in primo luogo con la lotta alla disoccupazione, soprattutto dei giovani e dei lavoratori anziani, un’azione determinata per ridurre la povertà e l’esclusione sociale e per assicurare un elevato livello di protezione sociale per tutti”. ymnews

Condividi