L’Italia regala 21,6 milioni di euro alla Bolivia per ambulatori rurali

30 luglio –  – Garantire l’assistenza medica di base nelle aree piu’ remote della Bolivia. E’ l’obiettivo di un progetto di collaborazione nel settore sanitario, finanziato con un credito di aiuto da 21,6 milioni di euro. Il contributo e’ stato approvato in occasione dell’ultimo Comitato direzione della Cooperazione italiana, al quale hanno preso parte anche il titolare della Farnesina, Giulio Terzi, il ministro per la Cooperazione internazionale, Andrea Riccardi, e il sottosegretario agli Esteri, Marta Dassu’.

Tre i dipartimenti coinvolti, Potosi’, Cochambamba e Chuquisaca, nei quali saranno realizzati ambulatori e presidi medici per fornire assistenza di primo livello. Il progetto, spiega Felice Longobardi dell’Unita’ tecnica locale (Utl) di La Paz, “prevede un’attenzione primaria alla rete di primo livello ma con un occhio all’intera organizzazione sanitaria”

In altre parole, precisa, “questo contributo e’ destinato soprattutto alla realizzazione di ambulatori e presidi nelle aree rurali dei dipartimenti, ma se l’ospedale vicino ha bisogno di dotarsi di un ecografo, si agisce anche a quel livello”. Il credito d’aiuto e’ completamente slegato e saranno quindi le autorita’ locali ad indire bandi di gare e appalti per la realizzazione delle infrastrutture e per l’assistenza tecnica nella fase di progettazione ed esecuzione. agi

L’Italia pezzente regala 3 milioni di euro alla Bolivia per la biodiversità

Te la do’ io la spending review, ecco le spese inutili del governo Monti

Condividi

 

bresup

Articoli recenti

One thought on “L’Italia regala 21,6 milioni di euro alla Bolivia per ambulatori rurali

Comments are closed.