Immigrati: Amnesty, a Lampedusa primo campeggio internazionale diritti umani

(ASCA) – Roma, 14 lug – Prende il via domani il primo campeggio internazionale per i diritti umani promosso da Amnesty International a Lampedusa, dedicato al tema dell’immigrazione e delle violazioni dei diritti umani alle frontiere dell’Europa. Sino al 21 luglio, circa 75 attivisti e simpatizzanti di Amnesty International provenienti dall’Italia e da altri paesi e sezioni dell’organizzazione in rappresentanza di circa 20 diverse nazionalita’, avranno modo di confrontarsi tra loro, impegnarsi in attivita’ di formazione e mobilitazione, incontrare la popolazione e le associazioni locali che si occupano di ambiente e di diritti umani. Lo comunica, in una nota, Amnesty International Italia.

Il programma dell’edizione 2012 – si legge nella nota – si articolera’ in incontri, dibattiti, laboratori di approfondimento e di formazione, gestiti e realizzati da esperti di diritti umani, di comunicazione, di attivismo in Italia. In particolare gli attivisti, come ambasciatori internazionali della campagna, forniranno aggiornamenti costanti dall’isola attraverso i principali social media, con blog e audiovisivi in versioni multilingue.

”Lampedusa e’ diventata il simbolo di come i paesi europei e l’Unione europea affrontano l’immigrazione in Europa – ha affermato Carlotta Sami, direttrice generale di Amnesty International Italia – E’ proprio da qui che Amnesty International trasmettera’ i propri messaggi di solidarieta’ e di rispetto per i diritti umani di migranti, richiedenti asilo e rifugiati’.

Condividi