Cervo: droga nello zaino, prete finisce nei guai

Condividi

 

Il sacerdote don Silvano De Matteis, 44 anni, ex parroco di Diano Borganzo e Diano Castello, in provincia di Imperia, è stato segnalato dai carabinieri alla Prefettura di Imperia, in quanto trovato in possesso di una bustina con due grammi di polvere bianca, che gli investigatori sospettano sia cocaina. Il provvedimento risale ad alcuni giorni fa, quando il prete è stato fermato nella galleria del Porteghetto, a Cervo, per un controllo. La notizia è stata anticipata oggi dal settimanale La Riviera e confermata all’ANSA.

Nel giugno del 2019 lo stesso sacerdote venne portato al pronto soccorso a Cremona in stato confusionale, a margine di una gita scolastica con alcuni studenti di Alassio. In seguito a quell’episodio, in cui sembra che avesse fatto uso di stupefacente, il vescovo Giacomo Borghetti gli tolse gli incarichi pastorali sottoponendolo a un percorso terapeutico.

Il sacerdote era in abiti da bagno, sopra il celebre lido del Porteghetto, in atteggiamenti poco consoni alla propria posizione e a chi indossa l’abito talare.  Indossava un costume sgambatissimo. Nello zaino che aveva con sè sono state trovate due dosi di cocaina e l’occorrente per sciogliere la sostanza. Sono stati i gestori di uno stabilimento a segnalare ai carabinieri la presenza del religioso che, facendo avanti e indietro tra spiaggia privata ed ex binari, avrebbe infastidito degli ospiti.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -