Antirazzismo, Sala: a Milano abbiamo integrato e accolto

Condividi

 

“In Italia e nel mondo le coscienze sono quanto mai attive sulla questione razzismo e questo è un bene perché il razzismo c’è, non solo negli Stati Uniti ma anche in Italia. La Milano che io conosco, la Milano che ho cercato di guidare in questi anni sa bene da che parte stare, non solo a parole ma nei fatti: noi abbiamo integrato, noi abbiamo accolto chi arrivava da lontano scappando dalla fame o da una guerra”.

Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, interviene sui social con un video ‘Il razzismo e Montanelli’.



Affermazioni che arrivano all’indomani dell’imbrattamento della statua del giornalista che si trova nei giardini in zona Porta Venezia a Milano. “Quando è stato necessario fare gesti simbolici come la marcia ‘Insieme senza muri’, che ha messo 200mila persone in piazza, li abbiamo fatti”, conclude Sala.

Milano, Sala scrive su porta di casa: qui vive un antifascista
MILANO, 26 GEN – ‘Antifa Hier’, qui vive un antifascista. È questo il senso del cartello che il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha voluto appendere fuori dalla porta di...
Milano tra criminalità e vandalismi: la zona franca di via Gola
grazie a un sistema di occupazioni abusive consolidato negli anni, spacciatori nord e centro africani hanno eretto una sorta di quartier generale...
Mafia, DIA: Milano tra droga, prostituzione e criminalità cinese
Milano baricentro delle attività economiche cinesi legali e illegali. Ma queste, dalla tradizionale area di China Town, si stanno sviluppando anche nella zona nord-ovest della città...
Criminalità: in testa Milano, Rimini e Bologna. Allarme violenze sessuali e spaccio
Cambia il volto della criminalità in Italia. Il ladro “vecchio stampo” lascia il posto al truffatore di nuova generazione. E mentre si conferma la contrazione di omicidi, furti e rapine,...

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -