Spin Time Labs, il fortino dell’illegalità che Lamorgese non vuole sgomberare

Spin Time Labs Roma – Lo stabile di Via di Santa Croce è stato occupato il 12 ottobre 2013 dal movimento “Action” a scopo abitativo. Ci vivono 420 persone. Oggi all’interno ci sono centri sociali, clandestini, anche un’osteria, un laboratorio di birra artigianale, una falegnameria, una sala prove e “un punto di approdo, aperto a tutti”. In realtà è un fortino dell’illegalità dove lo Stato non può entrare.

Solo per quanto riguarda il consumo di corrente elettrica, sembra che il debito accumulato dal 2013 – anno di inizio dell’occupazione dell’ex sede Inpdap – sia di oltre 300 mila euro.

L’elemosiniere di Bergoglio non ha mai pagato le bollette del palazzo occupato

Nel centro sociale che ospita le sardine

Condividi