Guerini: pronti a missione in Siria su mandato ONU

Condividi

 

La Difesa italiana è pronta a fare la sua parte nel caso in cui nel contesto delle organizzazioni internazionali si concordasse sull’invio di una forza di affiancamento o sostituzione alla presenza turco-russa in Siria. Lo ha detto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, nel seguito dell’audizione sulle linee programmatiche in corso oggi.

“L’azione unilaterale turca è stata discussa anche nell’ambito dell’ultima ministeriale della Nato, nel corso della quale è stata registrata una generale disapprovazione per le ricadute gravi sotto il profilo umanitario, di sicurezza e della lotta contro Daesh (acronimo in arabo per Stato islamico dell’Iraq e del Levante). Condanna per tali azioni, unita all’appello alla Turchia per fermare la sua offensiva, è stata condivisa anche in ambito europeo, dove sono state prese decisioni sostanziali e non simboliche quali le restrizioni all’export di armi”, ha ricordato Guerini.



“Quanto alla Siria è evidente che ogni ipotesi di forza multilaterale che possa essere messa in campo con finalità di interposizione debba trovare legittimità in un chiaro mandato delle Nazioni Unite, in un processo politico che richiede il consenso delle parti in causa”, ha aggiunto il ministro. Agenzia Nova



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -