Dall’Italia 3,4 milioni di euro per un mercato in Giordania

Condividi

 

Una nutrita delegazione italiana ha preso parte quest’oggi all’inaugurazione del nuovo Mercato pubblico del villaggio di al Dhleil, nel governatorato di Zarqa, una delle zone della Giordania più colpite dalle ripercussioni della crisi in Siria. L’opera è stata realizzata con fondi della Cooperazione italiana nel quadro della seconda fase del Programma di supporto alle municipalità giordane interessate dal flusso di rifugiati siriani, per il quale sono stati complessivamente stanziati 3,4 milioni di euro.

Il nuovo Mercato pubblico di al Dhleil, i cui lavori di costruzione sono iniziati poco più di un anno fa, si compone di 14 spazi commerciali di circa 40 metri quadri l’uno, provvisti di servizi sanitari interni e collegati alla rete di distribuzione elettrica e alla rete fognaria municipale. Sul tetto del padiglione sono state installate cisterne per l’acqua.



Si tratta, ha detto nell’occasione l’ambasciatore italiano Cassese, di “un esempio concreto di come dare aiuto a una comunità stressata dalla presenza di rifugiati, oltre che di come dare sollievo a questi ultimi”. L’Italia, ha proseguito il diplomatico, resta “molto impegnata con la Giordania: presto decideremo insieme il piano per il prossimo triennio e la collaborazione con le municipalità troverà certamente spazio”.

L’obiettivo delle autorità locali è in effetti di rendere Mercato pubblico un luogo di incontro di quotidiana frequentazione tra la comunità autoctona e i rifugiati. Oltre a migliorare la vita dei residenti di al Dhleil, l’intervento dovrebbe fornire opportunità di lavoro e di sviluppo.   www.agenzianova.com



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -