Donna incinta con bimba in braccio rapinata in treno da uno straniero

Condividi

 

La donna, una 31enne residente a Colico, stava viaggiando sulla linea ferroviaria tra Lecco e Sondrio, quando un uomo l’ha aggredita e minacciata con un pugno. L’uomo, uno straniero di colore, le ha strappatto l’iPhone ed è scappato immediatamente dopo, scendendo velocemente dal treno alla prima fermata e facendo perdere le proprie tracce. La brutta avventura è capitata a una donna incinta, su una delle tratte ferroviarie più pericolose della Regione, la Lecco-Sondrio.

Da quanto raccontato da Il Giorno, la giovane era in treno con la propria figlia, una piccola di circa un anno e mezzo. Aveva scelto di prendere il treno per dirigersi a Bellano, in visita a una parente e si è seduta in uno scompartimento senza aria condizionata, nel quale era l’unica passeggera.



Un uomo di colore, probabilmente straniero, le si è messo davanti minacciandola con il pugno chiuso. La donna non ha avuto il coraggio di reagire e il giovane le ha strappato di mano l’Iphone.

Una volta arrivata a Bellano, la donna si è diretta in caserma per denunciare quanto avvenuto ai carabinieri. “mi ha mostrato il pugno come se volesse colpirmi, poi mi ha scippato il telefonino. Io sono rimasta paralizzata dalla paura, non sono riuscita nemmeno a gridare per lo spavento.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -