“Siamo fuggiti dalle torture libiche, aprite i porti”

La Sea Watch gioca la carta delle “emozioni”. L’equipaggio della ong tedesco-olandese ha pubblicato su Twitter il video di uno dei 42 migranti a bordo, Hermann, un giovane palestrato che implora il governo italiano di farlo sbarcare a Lampedusa.

“Sette giorni fa si è rivolto agli europei per chiedere la loro solidarietà. Finora la situazione è peggiorata per le 42 persone ancora bloccate sulla #SeaWatch3. Fuggite dalle prigioni di tortura libiche, l’Ue priva i loro diritti umani fondamentali per 12 giorni”.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

foto Sea watch

Condividi