Mare Jonio attracca a Lampedusa. Salvini: “Il suo ultimo viaggio”

Condividi

 

Scortata da due motovedette della Guardia di Finanza, la nave Mare Jonio della ong Mediterranea è arrivata al porto di Lampedusa. A bordo, oltre all’equipaggio e ai volontari, ci sono i 30 clandestini prelevati nel tardo pomeriggio di ieri a 40 miglia dalle coste libiche.

“Ultimo viaggio per la nave dei centri sociali Mare Jonio: bloccata e sequestrata. Ciao ciao”, ha  scritto su Twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini: la nave, ha spiegato a margine della consegna di un bene confiscato a Platì (Reggio Calabria), “non entrerà a Lampedusa da nave libera, ma non voglio portar via lavoro ai magistrati che stanno lavorando. Faccio il ministro dell’Interno e garantisco la sicurezza di questo Paese. Mi risulta che siano saliti a bordo gli uomini della Guardia di Finanza che hanno fatto i rilievi del caso, quindi aspetto la soluzione positiva di questa vicenda”, ha concluso.



A quanto si è appreso da fonti del Viminale, la Guardia di Finanza procederà, con le Capitanerie di Porto, al sequestro della Mare Jonio contestando il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -