Olanda, si rafforza la pista terroristica nell’attacco di Utrecht

Condividi

 

La procura di Utrecht prende “seriamente in considerazione” la pista terroristica nell’attacco di ieri su un tram in cui sono morte tre persone dopo il ritrovamento di una lettera nell’auto del sospettato. Per i fatti è stato arrestato Gokmen Tanis, 37enne di origine turca. La polizia ha precisato che anche il movente personale resta al vaglio degli inquirenti. Tanis resta il principale sospettato ma “nessun legame è stato stabilito con le vittime”.

Gokmen Tanis, l’uomo di 37 anni sospettato dell’attacco di ieri a Utrecht, in cui sono morte tre persone, era in carcere fino a due settimane fa. Lo rivela la rete pubblica olandese NOS. Tra le accuse di cui doveva rispondere Tanis, furto e stupro.



Tanis aveva vissuto seguendo le indicazioni dell’Islam, facendosi crescere la barba e indossando abiti lunghi.  askanews

Ill 37enne “era stato arrestato alcuni anni fa per presunti legami con l’Isis e poi rilasciato”: lo ha riferito un uomo d’affari turco alla Bbc turca, aggiungendo che Tanis era andato a combattere anche in Cecenia. Aveva legami con l’Isis, ma anche una fedina penale da criminale comune.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -