Merkel: ”gli Stati nazionali siano pronti a rinunciare alla sovranità”

“Gli stati nazionali devono oggi essere pronti a rinunciare alla propria sovranità”. Lo ha detto  Angela Merkel durante una conferenza a Berlino. La cancelliera ha aggiunto che gli stati nazionali non devono ascoltare la volontà dei loro cittadini quando si tratta di questioni che riguardano immigrazione, confini, o persino sovranità.

No, questo non è qualcosa che Adolf Hitler ha detto molti decenni fa, questo è ciò che il cancelliere tedesco Angela Merkel ha detto ai partecipanti a un evento dalla Fondazione Konrad Adenauer a Berlino. La Merkel ha annunciato che non cercherà la rielezione nel 2021 ed è chiaro che sta tentando di spingere l’agenda globalista alla sua inquietante conclusione prima del suo ritiro.

“In modo ordinato, naturalmente,” ha tentato di scherzare la Merkel che ha sempre avuto un orecchio di piombo per la commedia e si è lanciata in un discorso oscuro condannando gli esponenti del suo stesso partito che pensano che la Germania avrebbe dovuto ascoltare la volontà dei suoi cittadini e rifiutarsi di firmare il controverso patto di migrazione delle Nazioni Unite:

“C’erano [politici] che credevano di poter decidere quando questi accordi non sono più validi perché rappresentano il popolo”. “[Ma] le persone sono individui che vivono in un paese, non sono il popolo [tedesco]”, ha sottolineato.

La Merkel ha precedentemente accusato i critici del Global Compact delle Nazioni Unite per la migrazione accusandoli di non essere patriottici: “Questo non è patriottismo, perché il patriottismo è quando includi gli altri negli interessi tedeschi e accetti situazioni vantaggiose per tutti”.

Le sue parole richiamano quelle dell’impopolare presidente francese, Emmanuel Macron, che ha affermato: “il patriottismo è l’esatto contrario del nazionalismo [perché] il nazionalismo è tradimento”.

www.zerohedge.com

GB, ministro della Giustizia: la UE favorisce nazismo e terrorismo

Helmut Schmidt nel 2012: “La UE e le analogie con il nazismo”

Chi sostiene misure “antiumane” non si chiama moderato. Si chiama nazista

La fonte infetta. Le origini antidemocratiche dell’idea europea

La Germania vuole una UE che sia esattamente il IV Reich?

Lettera agli italiani: Euro e UE sono il male assoluto. Svegliatevi!!

Londra, Johnson: «LA UE ha gli stessi obiettivi di Hitler»

Abolire l’UE, fabbrica di odio, prima che distrugga l’Europa

Der Spiegel: “L’Europa vede la Germania come il quarto Reich” (cioè quello che è)

Finlandia: deputato paragona la UE alla Germania nazista

Condividi