Salvini: “C’è l’ipotesi di un gasdotto da Israele al Sud Italia”

Condividi

 

“C’è l’ipotesi di un gasdotto che aiuterebbe l’Italia e che da Israele potrebbe arrivare fino al Sud Italia. Chiederò alle nostre aziende e imprenditori di cooperare e collaborare”. E’ quanto ha affermato il vicepremier Matteo Salvini nella conferenza stampa al termine della sua visita a Gerusalemme. “Difendo l’interesse degli italiani: avere maggiori forniture di gas e una gas e bolletta più bassa è una priorita'”, ha affermato il ministro dell’Interno.

“Credo in questo progetto, conto che vada avanti con partnership e investimento italiani. Non c’è alcun tipo di impatto ambientale, non vedo perché debbano sorgere ostilità. Sono in corso i lavori per la Tap, questo gasdotto andrebbe ad aggiungersi”, ha concluso. AGI



Il gas dovrebbe provenire dal giacimento Leviathan, che  è di proprietà della società Usa Noble Energy. Se realizzato, sarebbe uno dei gasdotti sottomarini più lunghi del mondo; per costruirlo ci vorrebbero almeno quattro-cinque anni, costerebbe almeno sei miliardi di euro, e porterebbe circa 12 miliardi di metri cubi di gas naturale dai pozzi dei giacimenti offshore al largo di Gaza e di Israele – ma anche quello cipriota – verso la Grecia e l’Italia.



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -