Tecnologia della morte, Mogherini: al lavoro sui robot autonomi

BRUXELLES – Robot, droni, e sistemi elettronici di ogni genere, capaci di agire in autonomia: le applicazioni dell’intelligenza artificiale nel campo della difesa e le sfide che queste pongono alla sicurezza comune sono state evocate oggi dall’Alto rappresentante dell’Ue Federica Mogherini, nel suo intervento, alla conferenza annuale dell’Agenzia della Difesa europea (Eda).

Tra gli scenari tratteggiati anche quello di “un’intelligenza artificiale in grado di prendere decisioni sulla vita e la morte” delle persone, “senza alcun controllo diretto da parte umana”. Una possibilità da scongiurare, ha sottolineato Mogherini, dato che la posizione dell’Ue è che “gli umani debbano sempre mantenere il controllo delle forze letali.

Ma di certo, ha proseguito l’Alto rappresentante, una nuova frontiera che necessita di un attento lavoro di regolamentazione (ora in corso, anche a livello Onu), per fissare “i principi guida” in “una stretta collaborazione tra governi, industria e la società civile”. ANSA Europa

Condividi