Arabia saudita: critiche sui diritti umani, espulso ambasciatore canadese

Condividi

 

ROMA, 6 AGO – L’Arabia Saudita ha richiamato il proprio inviato in Canada, ha espulso l’ambasciatore canadese ed ha congelato tutti i nuovi investimenti e gli scambi commerciali con il Paese nordamericano a causa di “interferenze” negli affari interni del regno da parte di Ottawa: lo riporta la Bbc online.

La decisione di interrompere i rapporti diplomatici con il Canada segue una dichiarazione del ministero degli Esteri canadese di venerdì scorso in cui il governo si diceva “estremamente preoccupato” in seguito agli arresti di numerosi attivisti per i diritti umani nel regno, tra i quali l’influente Samar Badawi.

Il ministero degli Esteri saudita ha definito la posizione canadese “un attacco” al regno ed ha sottolineato che “non accetterà alcuna forma di interferenza” nei suoi affari interni, con un diretto riferimento alla dichiarazione del Canada della settimana scorsa in cui il governo di Ottawa esortava Riad a “rilasciare immediatamente” gli attivisti per i diritti umani. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -