Epidemia di Buruli in Australia, casi aumentati del 400%

16 apr.  – I medici australiani hanno lanciato l’allarme per una misteriosa “epidemia in fase di peggioramento” di Buruli, un’ulcera che consuma la carne, nello stato di Victoria. I casi australiani di Buruli, malattia della pelle diffusa comunemente in Africa, sono aumentati del 400% negli ultimi quattro anni, dicono gli esperti. Le infezioni si sono anche aggravate e si diffondono in aree diverse della cute. I medici non sanno come prevenire la malattia, causata da un batterio, che solo lo scorso anno hanno ha registrato 275 casi in Victoria, un record e un aumento del 51% su un anno prima.

L’nfettivologo Daniel O’Brien ha detto alla Bbc che i casi di Buruli, causata dal batterio Mycobacterium ulcerans, sono diventati “Spaventosamente più comuni e gravi” nella regione. Non sarebbe chiaro il motivo per cui l’ulcera, che tipicamente si diffonde nelle zone tropicali, sia comparsa nel clima temperato del Victoria. I batteri emettono tossine che danneggiano le cellule epiteliali, i piccoli vasi sanguigni e il grasso subcutaneo, conducendo alla formazione di ulcere che nel tempo aumentano di dimensione e possono lasciare cicatrici permanenti. La malattia attacca di solito gli arti, ma si può contrarre anche sul volto e sul corpo. I medici non sanno come si trasmetta agli umani, ma ritengono che ambiente e suolo abbiano un ruolo. Secondo altre teorie le zanzare potrebbero essere vettori. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -